Pouilly Fumé, la massima espressione del Sauvignon in Francia

Proprio nel cuore della Valle della Loira, a due passi dal piccolo comune di Pouilly, si estendono i vitigni che danno vita al Pouilly Fumé. Istituita nel 1937, questa denominazione regala agli appassionati di tutto il mondo alcuni fra i migliori vini bianchi dell'intera Francia.

Il Pouilly Fumé è prodotto nei vigneti della Loira

Come nascono i bianchi Pouilly Fumé

Da non confondere con Pouilly Fuissé, Pouilly Fumé è una denominazione relativa ai vini bianchi prodotti lungo le rive della Loira. I suoi eccezionali prodotti sono certamente condizionati dalle caratteristiche del terreno e dalla peculiarità del clima. La regione è nel complesso piuttosto fredda: ciò fa sì che l'uva maturi lentamente e regali ai vini note aromatiche e una certa acidità. La presenza di corsi d'acqua, però, mitiga le temperature ed evita i danni delle gelate notturne. Le aree maggiormente calcaree permettono invece all'uva di maturare più rapidamente e ottenere vini freschi ed eleganti. Il vitigno principe di quest'area è il Sauvignon, per i francesi Blanc fumè, per via probabilmente delle macchie grigiastre presenti sugli acini, ma non mancano appezzamenti coltivati a Chasselas, Melon e Meslier.

Il Pouilly fumé e i suoi abbinamenti gastronomici

L’inscindibile binomio fra Pouilly Fumé e Sauvignon

Il Sauvignon blanc è uno dei vitigni più diffusi al mondo. Qui, però, raggiunge un livello superiore, fino a diventarne la vera e propria cifra. Si tratta di per sé di un vitigno complesso, con acini da raccogliere maturi ma croccanti, facendo attenzione a non perdere nulla del loro aroma. È così che si ottengono vini bianchi eccezionali per profumo, personalità e mineralità. A partire dagli anni ‘80 alcuni produttori hanno cercato di arricchire il ventaglio di qualità del Sauvignon prediligendo la fermentazione e la maturazione in botte, ottenendo prodotti più complessi dal punto di vista della struttura e dell'aroma. I vini Pouilly Fumé si accompagnano ottimamente a frutti di mare, carni bianche e formaggi non troppo stagionati.