Pauillac, il Bordeaux per eccellenza

Quando si parla di Bordeaux non si può non parlare del Pauillac AOC, uno dei migliori vini della prestigiosa zona di produzione francese. Il Bordeaux è senza dubbio uno dei vini più famosi al mondo e il Pauillac è una delle sue denominazioni più prestigiose.

Lo Château Mouton Rothschild è produttore della denominazione Pauillac

Le origini del Bordeaux

Il vino Bordeaux ha origini antichissime, in epoca romana. Si dice che gli alti costi dei vini importati spinsero i notabili di Burdigala ad iniziare l’attività di coltivazione delle vigne, per produrre la bevanda in casa. La scelta risultò più che azzeccata, tanto che in breve tempo i vini della zona diventarono molto conosciuti. Il loro prestigio crebbe nei secoli, fino ad arrivare ai giorni nostri come uno dei vini in assoluto più famosi al mondo. Quando si parla di vino rosso non si può non pensare al Bordeaux e al Pauillac AOC, la sua denominazione più prestigiosa. Sono tre i rossi Premier Cru: Château Lafite-Rothschild, Château Latour e Château Mouton-Rothschild.

Abbinamento del Pauillac con selvaggina

Caratteristiche del Pauillac

Ciò che contribuisce a rendere il Pauillac così speciale si potrebbe riassumere in tre punti: clima ideale, terreno perfetto e selezione delle piante. Se sul clima e sul terreno la mano dell’uomo può poco o quasi nulla, rispetto alla selezione dei vitigni il suo lavoro è essenziale, così come lo è nella combinazione tra le uve di Cabernet e Merlot, da cui è composto il vino. Insomma, il Bordeaux Pauillac non è altro che la perfetta collaborazione tra uomo e natura. Con l’invecchiamento il vino sviluppa tutte le sue caratteristiche migliori, ma non è da disdegnare anche in gioventù, quando la freschezza esalta le note fruttate. Tra gli abbinamenti più adatti a questo vino speziato e strutturato ci sono le carni rosse, la selvaggina, piatti a base di funghi e tartufo, oltre a formaggi preferibilmente stagionati.