Tutto il mondo è Merlot

Quanti vini avete bevuto nella vostra vita, magari senza innamorarvene ma gustandone nondimeno corpo e profumo? Una buona parte era senza dubbio a base di Merlot, un’uva rossa assai diffusa, presente in molti buoni vini, principalmente francesi ma anche italiani.

Caratteristiche del Merlot

Merlot: un buon bicchiere di rosso

Il Merlot è originario del Sud-Ovest della Francia, in particolare dell’Aquitania. E’ il vitigno più coltivato in Francia e probabilmente in tutto il mondo. La sua uva, infatti, è stata largamente esportata e impiantata in America del Nord, in Cile, in Europa Centrale e, naturalmente, in Italia.

Tra frutta e morbidezza

Gli aromi del Merlot sono principalmente fruttati e spaziano dalla fragola al lampone, dalla ciliegia al ribes. Se il clima è favorevole, vi si potranno ritrovare una vena caramellata e sentori di prugna, violetta, spezie dolci e cuoio. Con il Merlot si ottengono vini rossi potenti, ricchi di colore e poco acidi i cui tannini restano morbidi. Potremmo paragonare i prodotti di questo vitigno a un buon matrimonio: una perfetta sintesi tra forza e morbidezza che migliora invecchiando.

Purezza e leggenda: Petrus e altre eccellenze

 

Il Merlot fatto eccellenza si chiama Petrus. Tutti vorremmo assaggiarne anche solo un sorso, magari da una bottiglia di uno degli anni mitici come il 1982, il 1989, il 2000, ma se facciamo parte della maggioranza che mai potrà aggiudicarsene una bottiglia, il Merlot è certamente un vino che ci garantirà belle soddisfazioni, accessibili a tutti.